sabato 30 luglio 2011

DOLORE DELL'ANIMA...


Incredibile come il dolore dell’anima non venga capito. Se ti becchi una pallottola o una scheggia si mettono subito a strillare presto-barellieri-il-plasma, se ti rompi una gamba te la ingessano, se hai la gola infiammata ti danno le medicine. Se hai il cuore pezzi e sei così disperato che non ti riesce aprir bocca, invece, non se ne accorgono neanche. Eppure il dolore dell’anima è una malattia molto più grave della gamba rotta e della gola infiammata, le sue ferite sono assai più profonde e pericolose di quelle procurate da una pallottola o da una scheggia. Sono ferite che non guariscono, quelle, ferite che ad ogni pretesto ricominciano a sanguinare.

(Oriana Fallaci)

domenica 24 luglio 2011

Una Madre, Un Bambino, Il Tempo Ed Io


Un bambino gioca con i suoi amici.
Una madre gioca con il suo bambino....
Il tempo gioca con la vita.
Ed io gioco con i miei pensieri spesso su di te.

Un bambino perde i suoi amici quando diventa grande.
Una madre perde il suo figlio quando diventa più grande.
Il tempo perde il suo valore quando viene perso.
Ed io perdo me stessa quando non ti trovo più.

Un uomo è felice quando trova un vero amico.
Una madre è felice quando ritrova il suo bambino.
Il tempo è felice quando è vissuto pienamente.
Ed io sono felice quando ti ricordi di me.

Un uomo muore e lascia un amico con un ricordo.
Una madre muore e lascia un figlio con un ricordo.
Il tempo non muore mai ma lascia troppi ricordi.
Ed io quando morirò lascerò il mio amore come un ricordo per te.

(Romina Power)

sabato 23 luglio 2011

Sparlare


Quando qualcuno dice qualcosa alle tue spalle, non avertene a male: pensa, invece, a quanto sei stato fortunato, a non dover vedere la sua faccia di cazzo mentre la diceva!
(Andrea Mucciolo)