venerdì 30 settembre 2011

....IN CORRIERA

Autobus, filovia, pullman, corriera e fra poco el tram da novo
per andar a Venessia a lavorar, varda come che me ritrovo.
E dentro sti automezi ti ghe ne vedi e senti de tuti i colori ogni volta
parchè i zè pieni de zente de ogni razza e de ogni sorta.
Ghe zè quelo che no fa el biglieto e no el zè de serto Portoghese
che’l se mete vissin la machineta atento che
no vegna su el controlor, magari in borghese.
Se qualchedun la gà par caso molada
tuti se varda de sbiego co la facia schifada.
E de zente che no se lava, ghe ne zè tanta in corriera
ma nissun verze el finestrin
se nò l’odor se missia co i fumi de Marghera.
Nò manca mai un zovane che se scolta la musica a tuto balin
el se tien svegio lù e chi ghe stà vissin.
Oni tanto sona un telefonin proprio ne’l momento zusto
tuti lo tira fora par farte veder se’l zè de’l to gusto.
Se vede sempre uno che vol sentarse a ogni costo
lù conosse la zente quando la smonta
e ghe lassa cussì el posto.
Gò visto ‘na volta un vecio sporcacion che a ogni frenada
slongava ‘na manina e scampava ‘na palpada.
Ormai se gà perso da tempo anca l’usanza
de lasarghe el posto a le done in gravidanza.
Ghe zè anca chi fa finta da sentà de aver ciapà el sono,
par no lassar el posto a la vecieta anziana, parfin a sò nono.
Mi brontolo ma no saria da manco,
specie de sera co torno indrio stanco.

[F. Dal Cin]

domenica 25 settembre 2011

LE PERSONE CAMBIANO



Cambiano se deluse, cambiano se ferite. Cambiano in meglio, in peggio, ma cambiano sempre. A volte cambiano semplicemente per ricominciare, per avere un'altra occasione. Per poter dire, senza rimpianti, io c'ho provato! A volte perchè non ne possono più. Ma cambiano perchè e la vita che li cambia.

sabato 24 settembre 2011

AUTUNNO



L’autunno è una seconda primavera, quando ogni foglia è un fiore.

(Albert Camus)

sabato 17 settembre 2011


Il valore non è determinato dal tempo che durano, ma dalla intesnsità con le quali succedono; Per questo esistono momenti indimenticabili, cose inspiegabili e persone incomparabili.

(Fernando Pessoa)

The Persuaders



Attenti a quei due (The Persuaders!) è il titolo di una serie televisiva britannica ideata e prodotta nel 1970-1971 trasmessa nel 1971-1972 in una sola stagione di 24 episodi dalla rete televisiva ITV (negli Stati Uniti fu invece distribuita, all'incirca nello stesso periodo, dal network ABC).

La serie si caratterizzò ai tempi per il budget altissimo, 100.000 sterline del tempo. I ruoli dei due protagonisti furono affidati a due star del calibro di Tony Curtis (la cui carriera cinematografica era in declino dopo i fasti degli anni cinquanta), nel ruolo del milionario statunitense Danny Wilde e di Roger Moore (reduce da un decennale successo come Simon Templar nella serie Il Santo - The Saint), qui nel ruolo del pari inglese Lord Brett Sinclair.

Di Attenti a quei due rimane celebre anche il motivo musicale della sigla, uno dei più famosi e riconoscibili della storia televisiva, composto da John Barry, già autore delle musiche dei film di James Bond, che utilizzò uno strumento di origine araba, il Qanun.